HomeAnno C

Anno C

Alzo gli occhi…

La liturgia della Parola di questa domenica 29° del tempo ordinario anno C ci propone il Salmo 120 (121): il mio aiuto viene dal Signore. Alzo gli occhi verso i monti:da dove mi verrà l’aiuto?Il mio aiuto viene dal Signore:egli ha fatto cielo e terra.Non lascerà vacillare il tuo piede,non...

Naaman il Siro

Il brano proposto come prima lettura nella 28° domenica del tempo ordinario anno C è tratto dal capitolo quinto del secondo libro dei Re. Ci racconta l’epilogo felice della storia di Naaman, un generale arameo, appartenente a un popolo tradizionalmente nemico di Israele. È quindi un testo destabilizzante, capace...

L’amministratore disonesto lodato: Lc 16,1-13

¹In quel tempo, Gesù diceva ai discepoli:«Un uomo ricco aveva un amministratore, e questi fu accusato dinanzi a lui di sperperare i suoi averi. ²Lo chiamò e gli disse: “Che cosa sento dire di te? Rendi conto della tua amministrazione, perché non potrai più amministrare”.³L’amministratore disse tra sé: “Che...

«Il Signore si pentì del male…». Commento a Es 32,7-14

Il brano proposto come prima lettura nella 24° domenica del tempo ordinario – anno C –, è trattato da uno dei capitoli più drammatici dell’Antico Testamento, il trentaduesimo del Libro dell’Esodo. In quei giorni, ⁷ il Signore disse a Mosè: «Va’, scendi, perché il tuo popolo, che hai fatto uscire...

Arricchirsi davanti a Dio

Il brano di questa domenica XVIII del tempo ordinario appartiene al capitolo dodici del vangelo di Luca. Esso riporta una serie di insegnamenti di Gesù ai suoi discepoli durante il cammino verso Gerusalemme. Tema unificante è la sequela e potrebbe essere diviso in tre parti: persecuzione (vv. 1-12); possesso...

Invito alla gioia: Is 66,10-14

¹⁰Rallegratevi con Gerusalemme, esultate per essa tutti voi che l'amate. Sfavillate con essa di gioia tutti voi che per essa eravate in lutto. ¹¹Così sarete allattati e vi sazierete al seno delle sue consolazioni; succhierete e vi delizierete al petto della sua gloria.¹²Perché così dice il Signore: «Ecco, io...